martedì 28 marzo 2017

come eravamo...

Una parte della nostra programmazione è relativa al come eravamo prima di nascere. Abbiamo letto la storia della formazione dell'uomo  a partire dal concepimento (la sezione ha adottato la globalità dei linguaggi) e la mia collega Stefania ha proposto di far vedere ai bambini come eravamo all'inizio, subito dopo il concepimento, Abbiamo dato a bambine e bambini un bicchierino con qualche goccia di tempera viola, acqua e sapone per i piatti. Quindi, con una cannucia dovevano soffiare per vedere la bolla ingigantisrsi fino a fare tante altre bollcine . Il colore viola riproduce il colore della morula, la prima cellula (la spiegazione scientifica la trovate qui).


sabato 18 febbraio 2017

Linee orizzontali...pregrafismi e...carnevale!

In questo periodo per il pregrafismo ci stiamo concentrando sulle linee orizzontali, e volevo far dipingere i bambini su supporti verticali ( in questo modo i bambini devono fare un movimento del polso differente rispetto a quando dipingono su supporto orizzontale); per rendere il tutto più motivante, e visto che siamo in periodo di carnevale, ho pensato di realizzare questo:



A presto!😉



giovedì 9 febbraio 2017

pregrafismi invernali

Quest'anno non abbiamo trattato la stagione invernale, vi voglio però far vedere questo post che come oggetto ha alcuni indumenti per ripararsi dal freddo. Con i bambini di 5 anni porto avanti un progetto di grafomotricità e ho pensato di fare questi:


Ci abbiamo messo del tempo (il progetto purtroppo lo posso portare avanti un oretta una o due volte la settimana) visto che aveva varie fasi...però ci siamo divertiti tanto!

domenica 29 gennaio 2017

guizzino in un mondo fantastico...

Rimasto solo, Guizzino inizia a vagare per il mare e incontra vari suoi abitanti.
Per l'incontro con le meduse, prima di avviare la rappresentazione artistica della scena abbiamo anche svolto un gioco che coinvolgesse i bambini anche sul piano corporeo.
Avevamo chiesto ai genitori di portare gli ombrellini dei bambini, vi abbiamo messo sora dei grandi teli di plastica che abbiamo sfrangiato e con la musica abbiamo invitato i bambini a muoversi con la musica...e poi non poteva mancare guizzino che nuotava....

Dopo il gioco, per rappresentare le meduse sul foglio abbiamo offerto acquerelli e colori con il contagocce. Il risultato è stato questo:

E devo dire che a me è piaciuto molto e lìho trpovato d'effetto! Alla prossima....e come sempre aspetto di sapere cosa fate, consigli e richieste☺


sabato 21 gennaio 2017

il grosso tonno cercò di.....

La seconda rappresentazione che abbiamo fatto è quella relativa al grande tonno che spaventa tutti i pesci. Per fare il cartellone volevamo fare il tonno con la carta crespa nera bagnata ben bene  (la mia collega ci ha aggiunto qualche goccia di detersivo da piatti) affinché lasciasse il colore. Alla fine però il risultato era piuttosto sbiadito e così abbiamo deciso di passare la colla sopra alla carta crespa per renderla brillante e l'abbiamo lasciato così!



Per la rappresentazione individuale abbiamo deciso di fare lo sfondo con la tecnica della cannuccia. Hanno versato i colori molto diluiti (meglio sarebbero le chine) e poi vi hanno soffiato con la cannuccia, mentre il tonno lo hanno realizzato usando un tamponcino che lasciava tanti cerchi. Gli abbiamo fatto vedere che facendo i segni tuttoi vicini sipoteva realizzare un pescione; i pesci piccoli invece li hanno disegnati con il pennello. 


venerdì 13 gennaio 2017

guizzino e i suoi amici

Dopo aver fatto la prima scena individualmente ne abbiamo fatta una anche su cartellone. Come vi ho già accennato la volta scorsa, abbiamo una sezione eterogenea per cui dobbiamo diversificare i compiti. Così i più piccoli hanno potuto creare il mare con la tempera, mentre con i più grandi questa è stata l'occasione di farli disegnare e tagliare un tondo per fare il pesce. Infine Guizzino è stato fatto con la tempera.



A questo punto siamo passati a rappresentare un'altra scena... ma di questo vi parlerò la prossima volta😉